Guida alle migliori pratiche dei tag hreflang per la SEO

Se hai un sito web multilingue o stai pensando di renderlo tale, avrai quasi sicuramente sentito parlare dei tag hreflang

In breve, i tag hreflang sono importanti per:

  • Raggiungere potenziali clienti in diversi Paesi.
  • Offrire ai visitatori i contenuti corretti in base alla loro regione e alla lingua preferita.
  • Costruisci una solida strategia SEO per il tuo sito web.
  • Garantire una buona esperienza utente sui siti web multilingue.

Di per sé, il concetto di tag hreflang non è troppo difficile da capire. Tuttavia, implementare con precisione i tag hreflang sul proprio sito web può essere tutta un'altra storia, soprattutto se non si conosce bene come farlo. Basta prendere spunto da John Mueller di Google:

John Mu Hreflang Tag Tweet

Ma non temere. In questa guida discuteremo alcune best practice per la SEO hreflang e come evitare le insidie più comuni quando si implementano i tag hreflang sul proprio sito web.

Nota: se sei qui per trovare uno strumento per implementare i tuoi tag hreflang, registrati per una prova gratuita di Weglot per tradurre completamente il tuo sito web, con l'aggiunta automatica dei tag hreflang.

Cosa sono i tag hreflang?

Il tag hreflang è un attributo HTML utilizzato dai motori di ricerca per capire la lingua di una particolare pagina web e per quale regione geografica è stata pensata.

Ad esempio, se cerchiamo su Google "sito ufficiale Adidas" negli Stati Uniti, il primo risultato è "adidas.com". Se invece effettuiamo la stessa ricerca dalla Francia, otteniamo il sito ufficiale di Adidas per la Francia, ovvero "adidas.fr".

Risultati della ricerca in diversi paesi per adidas.com
Risultati della ricerca in diversi paesi per adidas.com

Questi risultati di ricerca diversi sono dovuti all'uso del tag hreflang da parte di Adidas. Hreflang indica a Google che "adidas.com" è destinato a chi effettua ricerche negli Stati Uniti, mentre "adidas.fr" è destinato a chi effettua ricerche in Francia.

I tag hreflang possono essere utilizzati in contesti diversi. Ad esempio, un'azienda può voler utilizzare hreflang se vuole offrire:

  • L'intero sito web è in due o più lingue per soddisfare il pubblico che parla lingue diverse.
  • Contenuti diversi per i visitatori di regioni diverse che parlano varianti della stessa lingua. Ad esempio, una pagina web in tedesco per i visitatori provenienti dalla Germania e un'altra pagina web in svizzero tedesco per i visitatori provenienti dalla Svizzera.

Perché i tag hreflang sono importanti per la SEO internazionale?

L'Hreflang SEO aiuta a segnalare la rilevanza delle pagine web

Il tag hreflang invia un segnale a Google sulle versioni delle pagine web più rilevanti per determinate query di ricerca. Segnala inoltre a Google il livello di posizionamento di queste pagine nei risultati di ricerca.

Ecco come funziona:

  • I tag Hreflang indicano a Google che una pagina web presenta diverse varianti linguistiche e regionali.
  • Forniscono il link alla pagina web
  • Specificano la lingua e la regione della particolare variante che Google sta esaminando.

Sulla base di queste informazioni, Google determina quale versione della pagina web è più rilevante per chi effettua ricerche con determinate impostazioni linguistiche o regionali.

Ad esempio, la tua pagina web potrebbe avere un tag hreflang che indica che la pagina è destinata ai visitatori giapponesi. Quando Google vede il tag hreflang, considera la pagina web come particolarmente rilevante per i visitatori giapponesi e può posizionarla più in alto per le ricerche effettuate in Giappone, con conseguente aumento della visibilità e dei clic.

D'altra parte, supponiamo che la tua pagina web non abbia un tag hreflang. In questo caso, Google potrebbe decidere di servire comunque la pagina a chi effettua ricerche in giapponese. Tuttavia, se la tua pagina web è in inglese, un ricercatore giapponese potrebbe essere meno disposto a leggerla e più propenso ad abbandonarla (o "rimbalzare") subito dopo averla visitata.

Il risultato è che Google noterà questo comportamento degli utenti e concluderà che la tua pagina web è meno rilevante per i cercatori giapponesi. Per questo motivo, in futuro la vostra pagina web potrebbe non posizionarsi così bene o non ricevere tanto traffico da query provenienti da cercatori giapponesi.

I tag Hreflang aiutano a evitare penalizzazioni per contenuti duplicati

Quando prepai le varianti linguistiche e regionali delle tue pagine web, puoi tradurne i contenuti in lingue diverse, creando così pagine web con contenuti ben distinti. 

Al contrario, alcune varianti linguistiche, come le pagine in inglese per il pubblico americano e britannico, possono richiedere solo piccole differenze di contenuto nella stessa lingua. Il risultato è un sito web con pagine dal contenuto molto simile.

Questo potrebbe causare potenziali problemi di contenuti duplicati, perché la politica di Google è quella di cercare di servire pagine web con contenuti unici ai ricercatori. Se si imbatte in pagine web con contenuti duplicati, potrebbe decidere di classificare solo una di queste pagine web.

Oppure, nei casi in cui Google sospetti che il proprietario del sito web stia cercando di manipolare il suo posizionamento nei risultati di ricerca, Google potrebbe addirittura decidere di non posizionare nessuna delle pagine web. Inutile dire che tutto ciò comporta problemi per i tuoi tentativi di indirizzare gli utenti verso il tuo sito web.

Tuttavia, la buona notizia è che puoi utilizzare i tag hreflang per evitare queste penalizzazioni per contenuti duplicati. Con i tag hreflang si comunica a Google che le pagine web sono destinate e devono essere servite a un pubblico diverso e quindi non devono essere trattate come contenuti identici.

I tag Hreflang non sono una direttiva

Tuttavia, occorre tenere presente che i tag hreflang non sono una direttiva.

In altre parole, sebbene una corretta implementazione di hreflang possa contribuire a influenzare la decisione di Google su quale versione della vostra pagina web sia più rilevante per i cercatori, Google non è obbligato a mostrare la versione chetu vuoi mostrare agli utenti.

Questo perché Google può prendere in considerazione anche altri fattori SEO quando decide la rilevanza di una pagina web (e quindi il suo posizionamento) per una determinata query di ricerca. Esempi di questi fattori sono il tempo di caricamento del vostro sito web, la compatibilità con i dispositivi mobili e l'autorità del dominio.

Anche le impostazioni di ricerca dell'utente in Google svolgono un ruolo importante. Ad esempio, agli utenti che navigano dalla Francia con la lingua preferita impostata sull'inglese verranno mostrati risultati di ricerca in inglese piuttosto che in francese.

Naturalmente, questo non significa che si debbano ignorare del tutto i tag hreflang e le best practice SEO. Come già detto, i tag hreflang sono importanti perché inviano un segnale su quali pagine web sono più rilevanti per determinate query di ricerca.

Quindi, quando la vostra pagina web corrisponde all'intento di un ricercatore (ovvero soddisfa l'obiettivo primario dell'utente quando effettua una ricerca in un motore di ricerca), Google saprà che la tua pagina web è particolarmente rilevante per quella particolare ricerca. Potrebbe quindi posizionarla più in alto per ricerche simili in futuro, che è l'obiettivo finale.

Importanza dei tag hreflang per i marchi internazionali

Assicurarsi che i contenuti prodotti raggiungano il giusto pubblico di riferimento

Quando si fa marketing a un pubblico internazionale, è necessario creare contenuti del sito web adatti al contesto locale degli utenti.

Per esempio, date un'occhiata alla homepage globale della multinazionale delle bevande The Coca-Cola Company:

Sito web di Coca Cola Global

Quindi, confrontatela con la homepage del sito web australiano del marchio:

Sito web australiano di Coca Cola

Avrete notato che The Coca-Cola Company ha modificato la messaggistica del programma di responsabilità sociale d'impresa sulla sua homepage australiana per evidenziare i suoi sforzi a favore delle comunità australiane. Questo potrebbe avere una maggiore risonanza tra gli australiani rispetto alla presentazione di un'iniziativa globale e generare maggiore benevolenza tra i clienti del marchio in Australia.

Allo stesso modo, potresti voler creare contenuti diversi per soddisfare i visitatori di regioni diverse. Ma se questi contenuti non riescono a raggiungere il pubblico di riferimento, potresti non ottenere il ritorno sull'investimento che stai cercando.

È qui che entra in gioco la SEO hreflang. Con i tag hreflang, puoi aiutare i motori di ricerca a indirizzare gli utenti verso le versioni corrette delle pagine web. In questo modo, gli utenti visualizzeranno il contenuto che dovevano visualizzare, anziché un'altra versione.

Favorire un'esperienza utente più piacevole

Immagina di stare acquistando dei jeans online. Hai trovato il paio perfetto e vuoi sapere quanto costa.

Tuttavia, il prezzo dei jeans è indicato in valuta estera. Siete frustrati, perché dovreste convertire il prezzo nella vostra valuta locale per sapere quanto vi costerebbe. Potreste anche non preoccuparvi di questa seccatura e decidere di abbandonare del tutto l'acquisto.

Per eliminare questi attriti nel percorso del cliente e fornire un'esperienza utente più piacevole, dovresti essere in grado di mostrare contenuti personalizzati in base al contesto del visitatore, e i tag hreflang possono aiutarti in questo senso.

Ad esempio, i visitatori del sito web del marchio di abbigliamento Levi's nel Regno Unito visualizzeranno il layout del sito e l'elenco dei prodotti:

Sito web di Levis Italia

Mentre chi visita il sito web di Levi's Cina vedrà una selezione diversa di prodotti e contenuti più adatti al proprio mercato:

Sito web di Levis Cina

Il risultato? Un'esperienza d'uso più fluida sul sito web di Levi's, che è destinata ad aumentare il coinvolgimento e le vendite.

Facilitare una strategia di contenuti internazionale di successo

I tag Hreflang indirizzano automaticamente i visitatori alle versioni appropriate delle vostre pagine web. Ciò significa che non dovresti lasciare che i visitatori scelgano il loro Paese per ricevere i contenuti giusti.

Invece, quando Google rileva la posizione dell'utente, la abbina alla versione in lingua corretta del tuo sito web e la invia di conseguenza all'utente.

Ad esempio, se si cerca su Google il sito web del gigante dell'atletica Nike con la posizione impostata sui Paesi Bassi, Google proporrà il sito web olandese di Nike, anziché i siti web specifici di altri Paesi del marchio.

Risultati della ricerca su Google per Nike

Questo reindirizzamento automatico del traffico può fare la differenza tra il fatto che i visitatori facciano un'ottima esperienza d'acquisto sul tuo sito web o che lo abbandonino del tutto a favore di un sito concorrente.

Considerando l'entità delle risorse necessarie per creare contenuti personalizzati per ciascuno dei mercati di destinazione, ti conviene sicuramente migliorare il più possibile le possibilità di successo della tua strategia di contenuti internazionale.

FAQ sul tag Hreflang

Che aspetto hanno gli attributi hreflang?

Sebbene i tag hreflang possano sembrare complicati, hanno una struttura semplice. Sono costituiti da tre attributi HTML:

  1. rel: indica a Google che il link nel tag hreflang punta a una versione alternativa del contenuto invece che all'originale.
  2. hreflang: specifica la lingua e la regione a cui è destinata questa versione del contenuto, nel formato "lingua-regione".
  3. href: contiene il link alla pagina web a cui Google dovrebbe indirizzare i visitatori con tali impostazioni di lingua e regione.

Ad esempio, i tag hreflang per le pagine web destinate ai parlanti di lingua francese e inglese in Canada avrebbero rispettivamente il seguente aspetto:

  1. <link rel=“alternate” hreflang=“fr-ca” href=“http://www.example.com/ca/” />
  2. <link rel=“alternate” hreflang=“en-ca” href=“http://www.example.com/ca/” />

Un sito web può anche avere una pagina web in spagnolo destinata ai visitatori spagnoli e un'altra pagina web in spagnolo destinata ai visitatori messicani. In questo caso, i tag hreflang possono essere estesi con le annotazioni hreflang. Le annotazioni dovranno essere aggiunte a entrambe le pagine web per indicare a Google quale pagina localizzata deve servire rispettivamente ai visitatori spagnoli e messicani. I tag hreflang avranno il seguente aspetto:

  1. <link rel=“alternate” hreflang=“es-eshref=“http://www.example.com/” />
  2. <link rel=“alternate” hreflang=“es-mxhref=“http://www.example.com/” />

Se non si dispone di versioni alternative del contenuto per alcune lingue, si può impostare l'attributo hreflang sul valore di fallback di x-default. In questo modo:

<link rel=“alternate” hreflang=“x-default” href=“http://www.example.com/ca/” />

Si tratta di una buona pratica, soprattutto per le pagine web che non si rivolgono a una lingua o a una regione specifica, ma che consentono ai visitatori di selezionare il proprio Paese.

Come vengono implementati i tag hreflang?

Ci sono alcuni punti del sito web in cui è possibile inserire gli attributi hreflang per implementare i tag hreflang:

1. Per i contenuti HTML come le pagine web, è possibile inserire gli attributi hreflang nella sezione di ogni pagina. (Questo è il punto in cui il plugin Weglot aggiunge gli attributi hreflang se lo si utilizza per tradurre automaticamente le pagine web). In genere, l'aspetto è questo:

<link rel=”alternate” href=”https://www.abccom/” hreflang=”en” />
<link rel=”alternate” href=”https://www.abc.com/en-ca” hreflang=”en-ca” />
<link rel=”alternate” href=”https://www.abc.com/en-gb” hreflang=”en-gb” />

Un aspetto negativo di questo metodo è che, poiché si tratta essenzialmente di aggiungere elementi di collegamento alle pagine multilingue, aumenta le chiamate al server e il tempo di caricamento della pagina. Se si dispone di un sito di grandi dimensioni che si rivolge a più lingue, questo potrebbe comportare un notevole aumento dei tempi di caricamento.

2. Per i tipi di contenuto non HTML , come i file PDF, gli elementi di collegamento HTML non funzionano. Invece, gli attributi hreflang possono essere inseriti nelle intestazioni HTTP di questi file. Ecco un tipico esempio di tag hreflang se implementato nelle intestazioni HTTP del nostro articolo sul Calendario del commercio elettronico:

Link:<https://en.weglot.com/blog/wp-content/uploads/2022/02/The-International-Ecommerce-Calendar-2022-Weglot.pdf>; rel=”alternate”; hreflang=”en”,
<https://de.weglot.com/blog/wp-content/uploads/2022/02/The-International-Ecommerce-Calendar-2022-Weglot.pdf>; rel=”alternate”; hreflang=”de”
<https://zh.weglot.com/blog/wp-content/uploads/2022/02/The-International-Ecommerce-Calendar-2022-Weglot.pdf>; rel=”alternate”; hreflang=”zh”

Come il metodo precedente, anche questo può aggiungere markup al sito e aumentare i tempi di caricamento.

If you’d like to put the hreflang attributes for all the web pages of your website in one place, it’s best to add it in your website’s XML sitemap using the hreflang attribute xhtml:link. Putting hreflang tags in your XML sitemap also helps avoid the possible slowdown in page load speed from using the <head> section or HTTP headers method.  Here’s a hreflang tag example for this implementation:

<url>
<loc>https://www.abc.com/us/</loc>
<xhtml:link rel=”alternate” hreflang=”en” href=”https://www.abc.com/” /> <xhtml:link rel=”alternate” hreflang=”en-ca” href=”https://www.example.com/au/” />
<xhtml:link rel=”alternate” hreflang=”en-gb” href=”https://www.example.com/uk/” />
</url>

Se intendete implementare manualmente i tag hreflang sul vostro sito web, tenete presente che dovete utilizzare solo uno dei metodi sopra descritti. Tenete presente che state lavorando con lunghi pezzi di codice (in particolare nel metodo della sitemap XML) e che potreste dover risolvere gli errori, il che può essere un compito noioso. È qui che gli strumenti hreflang si rivelano utili.

Strumenti Hreflang da utilizzare per implementare i tag hreflang

  1. Use a hreflang tags generator to add hreflang tags in the <head> section, add hreflang attributes in the XML sitemap, or generate example code templates. Just add your URLs in their form (or upload up to 50 URLs in CSV format), choose your language and country, and generate your tags.
     
  2. Il controllore di tag hreflang di Weglot: per evitare di dover risolvere i problemi, controllate se gli attributi hreflang funzionano. Il controllore hreflang di Weglot è il modo migliore per verificare se un tag hreflang è stato implementato correttamente.

Di quanti attributi hreflang ha bisogno una pagina?

Non ci sono limiti minimi o massimi al numero di attributi hreflang che si possono aggiungere a una determinata pagina web. Se ne possono avere 10, uno solo o addirittura nessuno.

Tuttavia, questo non significa che si debba cercare di aggiungere gli attributi hreflang per tutte le variazioni di lingua e regione. La creazione di contenuti per ogni possibile variante richiederà risorse significative, quindi concentrati sulla produzione di contenuti solo per quelle che hanno senso per la tua azienda. Aggiungi quindi alle tue pagine web il numero di attributi hreflang necessario.

E per tutte le altre varianti per le quali non si dispone di contenuti specifici, si può provvedere utilizzando "x-default".

Come indicizzare le pagine dopo aver aggiunto i tag hreflang?

Ti consigliamo di comunicare a Google di trovare tutte le vostre pagine web in modo da poterle servire ai visitatori giusti. Pertanto, quando si effettua la SEO hreflang, è necessario indicizzare tutte le pagine web, il contenuto originale e tutte le sue variazioni.

Assicurati che nessuna delle tue pagine (sia l'originale che le variazioni) contenga tag noindex, poiché questi possono entrare in conflitto con le istruzioni dei tag hreflang di indicizzare sia l'originale che le variazioni di contenuto.

Inoltre, se Google non indicizza queste pagine, non vedrà le tue istruzioni hreflang. Di conseguenza, non sarà in grado di servire le pagine agli utenti che dovrebbero vederle.

Come si implementano i link di ritorno?

I tag hreflang sono due. In altre parole, se nella pagina web originale è presente un tag hreflang che rimanda a una versione in lingua alternativa della pagina, anche la pagina alternativa deve avere un tag hreflang che rimanda alla pagina web originale.

Questi link hreflang sono chiamati link di ritorno o link bidirezionali. Per implementarli, dovrai aggiungerli a tutte le pagine web originali e alle loro alternative, e assicurarti che le originali puntino alle alternative e viceversa. In caso contrario, Google potrebbe non essere in grado di mostrare le versioni corrette delle pagine web ai visitatori giusti.

Errori comuni da evitare quando si utilizzano i tag hreflang

Utilizzo di un metodo sbagliato per implementare i tag hreflang

Abbiamo illustrato tre metodi di implementazione dell'hreflang e puoi sceglierne uno (e solo uno) da utilizzare per il tuo sito web.

Assicurati di implementare correttamente il metodo scelto, altrimenti si potrebbero verificare problemi nella configurazione dei tag hreflang. (Se si usa Weglot, non ci si deve preoccupare di un'implementazione imprecisa, perché sarà lui a impostare tutto correttamente per conto dell'utente).

Non utilizzare i codici di lingua e regione corretti per gli attributi di collegamento hreflang

È necessario utilizzare i codici di lingua ISO 639-1 e i codici di regione ISO 3166-1 corretti quando si indicano la lingua e la regione degli attributi di collegamento hreflang. Ad esempio, si dovrebbe usare "ko" per riferirsi alla lingua coreana , ma "kr" per la regione della Corea del Sud.

L'utilizzo di una lingua o di un codice paese sbagliato può generare un errore "il tuo sito non ha tag di lingua hreflang" in Google Search Console. I visitatori potrebbero anche vedere la versione sbagliata di una pagina.

Utilizzo del tag hreflang solo nella homepage

I tag Hreflang devono essere implementati su tutte  le pagine del sito web che presentano varianti linguistiche e regionali, e non solo sulla homepage. Altrimenti, segnalerai di avere una o più varianti solo per la homepage ma non per le altre pagine web.

Utilizzo dei tag hreflang per indirizzare le pagine web verso varianti linguistiche non rilevanti

L'aggiunta di tag hreflang per le varianti linguistiche alle pagine web che non sono state personalizzate per tali lingue potrebbe sembrare una buona strategia per coprire tutte le basi. Tuttavia, questo esercizio rischia di essere una perdita di tempo.

Questo perché quando i visitatori visualizzano queste pagine web che non sono state adattate al loro contesto, probabilmente si confondono e abbandonano il sito. Google potrebbe accorgersi di questo e notare che le pagine web hanno una minore rilevanza per questi visitatori e quindi le posizionerà più in basso per ricerche simili in futuro.

Utilizzare le stesse varianti linguistiche per i visitatori provenienti da regioni diverse

In Francia e in Belgio ci sono persone che parlano francese, ma questo non significa che puoi servire la stessa versione della tua pagina web a persone che parlano francese sia in Francia che in Belgio.

Questo perché le tue pagine web dovranno essere adattate ai contesti locali di entrambi i gruppi, sia in termini di contenuti che di cultura, se vuoi fornire un'esperienza utente veramente localizzata.

Aggiunta di tag hreflang alle pagine non indicizzate

Queste pagine web sono state noindicizzate, il che significa che è improbabile che Google le indicizzi o che veda ed elabori i tag hreflang che hai aggiunto.

Non fornire una pagina di riserva per le varianti non taggate

Come già detto, non è necessario fornire versioni alternative delle pagine web per tutte le lingue e le regioni possibili. Tuttavia, dovresti avere delle pagine di riserva che Google può servire ai visitatori con impostazioni di lingua e regione che non sono state prese in considerazione.

Non dimenticare di impostare l'attributo hreflang "x-default" per queste pagine!

Non tenere aggiornati i tag hreflang

Man mano che il tuo sito web cresce, assicurati di tenere sotto controllo la struttura del sito e di monitorare se i tag hreflang devono essere aggiornati.

Ad esempio, se si aggiunge un nuovo dominio per un paese, sarà necessario aggiungere i tag hreflang a tutte le pagine web esistenti per farle puntare alle pagine web del nuovo dominio. Oppure, se hai eliminato una versione linguistica del sito web, dovrai rimuovere anche i tag hreflang che puntano a quella versione linguistica.

Non si devono avere tag hreflang che puntano a URL mancanti o errati: questo danneggia l'esperienza dell'utente e può anche influire sul posizionamento nelle ricerche di Google.

Tag Hreflang vs tag canonical: qual è la differenza?

I tag Hreflang indicano a Google quale delle diverse (ma spesso simili) versioni della tua pagina web deve essere servita per ricerche in lingue e regioni diverse. Ad esempio, se ti trovi in Spagna, dovresti ricevere una pagina web spagnola destinata ai visitatori spagnoli e non una pagina web spagnola destinata ai visitatori sudamericani.

D'altra parte, potresti avere diverse pagine web con contenuti simili (o addirittura identici) e qui ti consigliamo di comunicare a Google l'indicizzazione in modo che dia priorità di ranking solo a una di queste nei risultati del motore di ricerca. In questo caso, si utilizzerebbe un tag canonical per indicare a Google di quale pagina web si tratta, in modo che non classifichi un'altra pagina al suo posto. Questo può anche aiutarti a evitare problemi di contenuti duplicati.

I tag Hreflang e canonical possono essere implementati insieme, ma è importante farlo correttamente. In caso contrario, potresti inviare a Google segnali contraddittori sulle pagine da indicizzare, tanto da fargli decidere di ignorare completamente tutte le tue direttive.

Per implementare insieme i tag hreflang e canonici, è necessario aggiungere i tag hreflang e i relativi link di ritorno alle pagine web come di consueto. Quindi, aggiungi i tag canonici che indicano le versioni canoniche di queste pagine nella stessa lingua (o nella migliore lingua alternativa possibile, se non ne esiste una).

In questo modo le tue pagine web avranno:

  • Un tag canonico che punta alla versione canonica della pagina (sia essa stessa o un'altra pagina).
  • Tutti gli attributi hreflang necessari per tutte le varianti linguistiche previste.

Qual è il modo migliore per aggiungere i tag hreflang al sito multilingue?

È possibile aggiungere manualmente i tag hreflang al proprio sito web multilingue (si vedano i tre metodi sopra descritti). Tuttavia, la soluzione più consigliata è quella di utilizzare un plugin che faccia tutto il lavoro per tuo conto.

Se utilizzi una soluzione di traduzione di qualità come Weglot per preparare le tue pagine web per la SEO multilingue, puoi stare tranquillo perché i tag hreflang vengono implementati automaticamente nel sito web. La configurazione sarà inoltre priva di errori e ti aiuterà a evitare molti dei comuni errori hreflang che abbiamo menzionato in questa guida.

Come controllare che un tag hreflang sia stato implementato correttamente

Controllore Hreflang di Weglot

Per stare tranquilli, è bene controllare due volte che i tag hreflang funzionino dopo averli implementati. Abbiamo sviluppato un pratico Verificatore di hreflang strumento proprio a questo scopo!

È sufficiente incollare l'URL che si desidera verificare nella barra di ricerca dello strumento (con "http://" o "https://" davanti), scegliere il bot del motore di ricerca che si desidera imitare e quindi fare clic sul pulsante "Test URL".

Ecco alcuni risultati dimostrativi, utilizzando come esempio il sito web della piattaforma di ecommerce Shopify:

Statistiche del correttore Hreflang di Weglot

Il nostro strumento Hreflang Checker funzionerà indipendentemente dal fatto che abbiate implementato i vostri tag hreflang manualmente o tramite il plugin Weglot, quindi provalo.

Impara ad usare hreflang

L'Hreflang SEO è uno strumento potente per garantire che le diverse versioni linguistiche dei tuoi contenuti raggiungano il pubblico a cui sono destinati, soprattutto se ti rivolgi a un pubblico internazionale.

Se non hai ancora implementato i tag hreflang sul sito web, speriamo che questa guida ti abbia aiutato a capire quali sono i vantaggi di questa operazione e come puoi iniziare. Se invece ti sei resi conto di aver commesso un errore nell'implementazione del SEO hreflang, utilizza i suggerimenti della guida per curare questo importante aspetto del tuo sito web multilingue.

In ogni caso, tieni presente che dopo aver aggiunto i tag hreflang al sito web, o aver corretto l'implementazione esistente, dovrai anche attendere almeno un paio di giorni prima che si verifichino le modifiche al ranking. Questo perché Google dovrà reindicizzare il sito web per rilevare le modifiche apportate e tale reindicizzazione potrebbe non avvenire immediatamente.

Inoltre, non essere deluso se non vedi un aumento del traffico dopo aver implementato i tag hreflang sul sito web. L'obiettivo dell'aggiunta dei tag hreflang è quello di servire la versione nella lingua giusta dei contenuti agli utenti giusti, e questo potrebbe non tradursi necessariamente in un aumento dei visitatori del sito web. Invece, il modo migliore per capire se i tag hreflang stanno facendo la differenza è osservare i miglioramenti nell'engagement e nella bounce rate del sito web.

Naturalmente, il SEO hreflang è solo una delle cose da fare per rendere il tuo sito web multilingue. C'è anche la traduzione dei contenuti del vostro sito web, che Weglot è in grado di gestire senza sforzo e con un alto grado di precisione.

Se necessario, Weglot è anche in grado di aggiungere automaticamente i tag hreflang al tuo sito web, in modo da toglierti un peso nel pianificare l'entrata nei mercati internazionali. Ma non devi crederci sulla parola: registrati per una prova gratuita e sperimenta tu stesso la potenza di Weglot.

Siete pronti a iniziare?
Implementa immediatamente i tuoi tag hreflang con un Weglot - un sito web completamente tradotto e con tag hreflang aggiunti automaticamente.
forma sfondo
forma sfondo