Come effettuare la localizzazione di un sito web: guida passo passo

Probabilmente avrete già sentito parlare di Dr. Oetker. È una multinazionale tedesca che vende prodotti da forno e pizze surgelate per molti mercati locali in Europa. Tuttavia, quando hanno deciso di approcciare il mercato italiano, sapevano che sarebbe stata una sfida. Dopo tutto, la missione era quella di vendere pizza surgelata con un nome tedesco in Italia, la terra della pizza.

Ma Dr. Oetker è riuscita a superare questo ostacolo e a diventare il marchio di pizza surgelata più venduto in Italia con una semplice mossa. Hanno cambiato il nome del marchio in Cammeo (poi trasformato in Cameo), una parola più italiana e di facile ascolto. 

Anche se può sembrare semplice, ha funzionato perché era una parte di una strategia di marketing globale molto efficace: la localizzazione. Forse avete già sentito questo termine, ma forse non siete ancora consapevoli di tutti i vantaggi che può avere per la vostra azienda.

Il nome del marchio è certamente importante, ma in questo articolo tratteremo una parte ancora più importante del processo di localizzazione: la localizzazione del sito web. Capendo cos'è, come funziona e come si fa, potrete implementarla nella vostra strategia aziendale. Vi guideremo passo dopo passo nella localizzazione di un sito web e tratteremo tutto ciò che dovete sapere per sbloccare maggiori opportunità di business. 

Che cos'è la localizzazione di un sito web?

La localizzazione (detta anche l10n in alcuni contesti aziendali) è definita come l'adattamento di un prodotto, di un servizio o di un'offerta per soddisfare le esigenze di chi proviene da un particolare mercato o luogo. 

La localizzazione di un sito web (nota anche come l10n) è essenzialmente il processo di adattamento del sito web originale attraverso la lingua, il design e gli elementi culturali per fornire un'esperienza utente pertinente al nuovo pubblico di destinazione.

Qual è la differenza tra globalizzazione, internazionalizzazione, localizzazione e traduzione?

La localizzazione è chiamata anche l10n, in quanto è uno dei tanti servizi linguistici utilizzati dalle aziende che vogliono espandere la propria portata a livello globale. Il tutto rientra nell'acronimo GLIT (globalizzazione, internazionalizzazione, localizzazione e traduzione).

  • Che cos'è la globalizzazione? La globalizzazione è la crescente interconnessione del mondo attraverso il commercio, le comunicazioni e i viaggi. Basti pensare che è possibile acquistare prodotti "Made in China" in qualsiasi parte del mondo o che, indipendentemente dal luogo in cui si viaggia, si è quasi certi di trovare un McDonald's.
  • Internazionalizzazione (i18n)La strategia di sviluppo dei prodotti e dei servizi è invece quella di essere il più possibile adattabile a culture diverse. Per esempio, questo potrebbe significare:
    • Creare materiali di marketing senza testo scritto in modo che possano essere compresi ovunque vengano offerti.
    • Costruire interfacce utente che abbiano spazio sufficiente per accogliere i diversi stili di scrittura delle lingue del mondo.
    • Costruire prodotti elettrici con trasformatori in modo che possano essere utilizzati in tutti i sistemi elettrici del mondo.
  • Al contrario, localizzazione (l10n) è la strategia di adattamento di prodotti e servizi per luoghi e culture specifiche. Un singolo progetto di localizzazione per un'azienda di software potrebbe includere:
    • localizzazione di software (localizzazione dell'interfaccia utente di un software per un nuovo pubblico)
    • localizzazione di semplici testi scritti (come la personalizzazione della pagina di un prodotto per una determinata lingua), 
    • localizzazione delle applicazioni mobili per una migliore esperienza utente
  • Infine, la traduzione (t9n) è la conversione di un testo scritto, parlato o firmato da una lingua a un'altra per un pubblico che ha una lingua madre diversa.

Come si può notare, la famiglia GLIT non è indipendente l'una dall'altra. Traduzione, internazionalizzazione e localizzazione vanno di pari passo nell'ambito di un approccio di successo alla globalizzazione e al marketing globale.

L'obiettivo principale della localizzazione è quello di adottare un look and feel creato appositamente per il nuovo mercato di destinazione, tenendo conto della lingua madre, della cultura locale e della religione. 

I vari aspetti della localizzazione di un sito web

Uno dei modi principali per comunicare con i mercati locali di diversi Paesi è la traduzione dei contenuti nelle lingue di destinazione. Ma la localizzazione non è solo traduzione. Sebbene la traduzione svolga un ruolo fondamentale nel processo di localizzazione, ci sono anche altri aspetti cruciali per un sito web localizzato, come ad esempio:

  • Adattare immagini, video, grafici e persino emoji 😉 per risuonare con la cultura di destinazione.
  • Adattare i contenuti alle preferenze culturali, religiose o generali. 
  • Modificare il design, il layout e la formattazione del sito web per consentire la traduzione di testi che si leggono da destra a sinistra.
  • Offerta di valute e unità di misura locali
  • Localizzazione dei formati delle date e dei numeri di telefono
  • Usare le corrette convenzioni di denominazione, dato che le diverse lingue mettono nomi e cognomi in ordini diversi.
  • Rispetto delle normative locali e dei requisiti legali

In sostanza, un flusso di lavoro di localizzazione di successo comprende tutte le fasi adottate per ottimizzare l'esperienza dell'utente di un determinato gruppo di consumatori in una specifica località.

Obiettivo della localizzazione

Perché dovreste implementare la localizzazione di un sito web?

La localizzazione vi aiuta a comunicare con il vostro nuovo pubblico a un livello significativo, piuttosto che con una semplice traduzione. Questo porta a legami più profondi, a una maggiore fedeltà e a una maggiore soddisfazione dei clienti. La localizzazione vi aiuta a fare quanto segue:

1. Entrare in nuovi mercati 

Non tutti i prodotti o servizi, nella loro forma originale, sono automaticamente adatti a nuovi mercati. Se McDonald's non avesse dato priorità agli hamburger di pollo e paneer, avrebbe avuto difficoltà a entrare nel mercato indiano, dove la maggior parte dei consumatori non mangia carne di manzo. Starbucks ha subito un costoso fallimento in Australia non prestando attenzione ai gusti locali in materia di caffè.

Prestando attenzione alle esigenze del vostro nuovo pubblico di riferimento e utilizzando buone pratiche di localizzazione, potrete essere protagonisti di nuovi mercati in diversi Paesi. Una buona localizzazione consente di evitare potenziali incomprensioni culturali che potrebbero avere un impatto sul vostro marchio.

Probabilità di acquistare il prodotto se la lingua è nativa

2. Ottenere un vantaggio competitivo 

Le aziende che localizzano le loro offerte hanno più successo di quelle che scelgono di ignorare le norme e le esigenze culturali locali. Con la localizzazione, potete assicurarvi che la vostra azienda rimanga dinamica e competitiva in un mercato affollato.

3. Migliorare l'esperienza dell'utente

A nessuno piace andare su un sito web per poi trovarlo pieno di caratteri mancanti, testi visualizzati in modo imbarazzante e grafica in lingua straniera. I visitatori abituati ai pub inglesi saranno confusi dall'impossibilità di ordinare al bar se aprite una filiale della vostra catena di bar cinesi nel Regno Unito. Gli acquirenti interessati alla vostra linea di abbigliamento saranno scoraggiati se non capiranno le taglie che offrite.

La localizzazione vi offre la possibilità di garantire che, ovunque si trovi, il vostro pubblico di riferimento abbia sempre un'esperienza positiva con il vostro marchio, il che...

4. Costruire la fedeltà dei clienti

Le persone sono più fedeli alle aziende e ai servizi che sentono di avere a cuore loro e le loro esigenze. Un'interazione con una "MegaCorp (TM) senza volto" non ispira fedeltà; ma un'interazione con un marchio di e-commerce che comprende le usanze locali, le festività e altre stranezze, sarà molto più corretta e incoraggerà i clienti a tornare ancora e ancora. E questo, in ultima analisi, porta a...

5. Aumentare le entrate 

Con la giusta strategia di localizzazione dei contenuti, non avrete problemi a vendere in nuovi mercati, a nuovi e potenziali clienti. Questo vi aiuta a ottimizzare il vostro business e a far crescere i vostri ricavi.

Dopotutto, la Localization Industry Standards Association (LISA) ha persino pubblicato uno studio che dimostra che, in media, ogni 1 euro speso per la localizzazione di un sito web produce un ritorno di 25 euro.

Prerequisiti per la localizzazione di un sito web

Capire il proprio pubblico

Il processo di localizzazione di un sito web inizia con la comprensione del motivo per cui lo si sta facendo. Certo, sembra la cosa più intelligente da fare e tutti gli altri sembrano farlo, ma perché?

Innanzitutto, dovete capire che il fatto che i clienti internazionali siano a portata di clic non significa che acquisteranno dal vostro sito web. 

Secondo Nimdzi, 9 utenti internazionali di Internet su 10 ignoreranno il vostro prodotto se non è nella loro lingua locale. E questo non solo perché non riescono a capire cosa viene detto. Anche il 60,6% delle persone con un'elevata conoscenza dell'inglese preferisce cercare qualcosa online nella propria lingua madre.

Inoltre, la localizzazione dei contenuti dimostra ai potenziali clienti dei mercati esteri che li riconoscete e che vi state impegnando per comunicare con loro. Questo impegno è molto efficace per creare fiducia, un fattore molto necessario per fare affari online. È così efficace che la Localization Industry Standards Association (LISA) ha scoperto che, in media, ogni 1 euro speso per localizzare il vostro sito web produce un ritorno di 25 euro.

Statistiche sul ROI della localizzazione

Iniziare a pianificare in anticipo

Il mondo è grande e il vostro sito web vi dà accesso a un pubblico mirato in diversi Paesi. Sebbene si tratti di un'opportunità enorme, potreste perdervi se non vi organizzate per tempo. Iniziate quindi ad analizzare i potenziali mercati esteri e a capire cosa dovreste ottimizzare per le diverse culture. Dove avete maggiori possibilità di vendere?

Se non sapete da dove cominciare, osservate i visitatori del vostro sito web. Prendiamo ad esempio il marchio francese di occhiali Jimmy Fairly. Si sono resi conto che il 19% dei visitatori del loro sito era composto da persone di lingua inglese o di altre lingue, anche se il loro sito era disponibile solo in francese. Hanno deciso di approfittarne e di creare un sito web multilingue. Nel giro di un mese, le loro vendite internazionali erano 4 volte superiori e 8 mesi dopo erano 6 volte superiori!

Analizzando i vostri mercati di riferimento, potete identificare quante lingue diverse dovete aggiungere al vostro sito, chi sono i vostri concorrenti, ecc. Poi potrete iniziare a lavorare per avere un sito web localizzato ad alta conversione. 

BONUS: se state cercando una strategia dettagliata per la localizzazione dei contenuti, potete consultare la nostra guida per iniziare. 

Il processo di localizzazione: 4 fasi per un sito web multilingue

Fase #1 Rilevamento dei contenuti 

Addio fogli di calcolo, ciao automazione! Una delle prime operazioni di traduzione di un sito web che richiede molto tempo è l'individuazione manuale di tutti i contenuti del sito. 

In teoria, sembra facile. Ma non tutte le pagine del sito sono visibili nella navigazione del sito. Questo può far sì che il processo di traduzione non comprenda parti importanti del vostro sito web. Questo può essere dannoso se si tratta di pagine chiave per le transazioni. 

Con uno strumento di traduzione di siti web come Weglot, questa fase viene eseguita per voi. Rileva e raccoglie automaticamente ogni parola del vostro sito(anche le immagini e i contenuti dinamici), in modo che possiate essere certi che tutto sia stato rilevato. Ancora meglio, non sarà necessario eseguire questa operazione manualmente. 

Se ci sono pagine e aree del vostro sito web che non devono essere tradotte, potete facilmente escluderle dalla vostra Weglot Dashboard.

Weglot aggiunge esclusioni

Dopo il rilevamento, tutti i testi tradotti saranno nella vostra Dashboard Weglot, dove potrete gestirli come preferite. Niente più fogli di calcolo! 

Gestione del testo tradotto dal cruscotto di Weglot

Weglot consente anche di esportare e importare le traduzioni come file XLIFF. Questo consente a voi e al vostro team di localizzazione di rivedere le traduzioni al di fuori della dashboard di Weglot. Con queste premesse, passiamo alla fase successiva...

Fase #2 Regole di traduzione 

Un processo di localizzazione di un sito web non sarebbe completo senza una serie di regole. 

Per regole ci riferiamo a glossari, guide di stile, adozione di formati appropriati e così via. I glossari sono importanti per un progetto di localizzazione di un sito web perché ci saranno numerosi termini relativi al marchio o al prodotto che non vorrete tradurre.

Aggiungere le regole del glossario


Queste regole possono essere "non tradurre mai" una certa parola o "tradurre sempre" una certa parola. In questo modo la gestione delle traduzioni diventa più fluida, perché si eliminano le operazioni di traduzione ripetitive. 

Fase #3 Metodo di traduzione 

Quindi, se utilizzate il software di traduzione di siti web Weglot, perché stiamo parlando di scegliere un metodo di traduzione? Nel caso non lo sapeste, Weglot offre un primo livello di traduzione automatica! 

Non tutti si sentono a proprio agio nel lasciare la traduzione automatica così com'è (abbiamo scritto una guida dettagliata a questo proposito, quindi visitatela per saperne di più su come può essere il vostro migliore alleato). Per questo motivo è necessario pensare allo standard di qualità della traduzione che si desidera offrire ai visitatori del proprio sito web.

Un primo livello di traduzione automatica elimina gran parte del lavoro iniziale per coloro che rivedranno e modificheranno le traduzioni in seguito. Potreste volere l'aiuto di un traduttore professionista per perfezionare le vostre traduzioni (soprattutto per le pagine più popolari o transazionali). Potreste anche disporre di un vostro team di localizzazione multilingue o di linguisti che potete aggiungere alla vostra Dashboard Weglot. 

È molto facile commettere errori di traduzione di siti web, per questo Weglot vi offre la possibilità di integrare i vostri traduttori, di invitare compagni di squadra o di ordinare direttamente traduttori professionisti. Potete anche vedere in tempo reale le modifiche apportate alla traduzione automatica e tenere sotto controllo il processo di localizzazione del vostro sito web.

Traduzioni per URL

Passo #4 Lanciare un sito web multilingue 

Indovinate un po': è fatta! Ora siete pronti a lanciare il vostro sito web multilingue. 

Naturalmente, ci sono molti dettagli più fini che potreste voler esaminare più avanti, come la traduzione delle immagini, ecc. per renderle adatte al vostro pubblico di riferimento. Ma quando si tratta di avere un sito web completamente multilingue in termini di parole, il gioco è fatto! 

Potreste chiedervi: e l'aspetto tecnico? Utilizzando Weglot, le parole tradotte vengono visualizzate automaticamente in sottodomini o sottodirectory specifiche per la lingua (a seconda del vostro CMS). Non c'è quindi bisogno di preoccuparsi di gestire più siti web per lingue diverse. 

Inoltre, con questo flusso di lavoro, non avete dovuto sottrarre tempo prezioso agli sviluppatori del vostro sito web!

Per saperne di più: Come l'uso dei tag hreflang nella strategia di localizzazione dei contenuti può migliorare la SEO. 

"Weglot ha eliminato il dolore di dover gestire più negozi per più locali. L'integrazione è stata facile e il supporto è incredibilmente utile. Consiglio vivamente Weglot a chiunque sia alla ricerca di una soluzione semplice ed economica per tradurre i propri negozi!".
Mike Robertson, Direttore delle operazioni di vendita, Nikon

Localizzazione di siti web - iniziare con Weglot

La localizzazione di un sito web non deve necessariamente spaventare. Con gli strumenti giusti al vostro fianco, il processo può essere molto più rapido ed efficiente di quanto pensiate!

Con Weglot come soluzione di localizzazione, potete entrare in nuovi mercati internazionali non inglesi e scalare più velocemente. Grazie all'automazione, potete dire addio al lavoro manuale e alla gestione dei fogli di calcolo. Weglot vi aiuta nella localizzazione dei contenuti attraverso una facile gestione della traduzione dei siti web, il rilevamento automatico dei contenuti e la localizzazione di tutti i formati rilevanti. La parte migliore è che non dovete necessariamente fare i conti in tasca o assumere costosi linguisti. Tutto ciò che serve è l'URL del vostro sito web per iniziare!

Continuate a leggere per i consigli dei professionisti sulla localizzazione 

Non abbiamo ancora finito! Ecco alcuni importanti approfondimenti per aiutarvi a fare un passo avanti nella vostra strategia di localizzazione dei contenuti:

Siete pronti a iniziare?
Traducete e localizzate il vostro sito web con Weglot. Iniziate la vostra prova gratuita e aggiungete immediatamente più lingue al vostro sito.
forma sfondo
forma sfondo